STAY HIGH

Il Dalai Lama



XIV Dalai Lama, Lhamo Dondrub
L'odierna scuola tantrica (tantrayana), diffusa in Tibet, è l'unica corrente buddhista con una struttura gerarchica fissa: esistono vari livelli ecclesiastici, che rispondono tutti ad un capo religioso: il Dalai Lama. Il titolo, nato nel XVI secolo, è usato per designare le reincarnazioni terrestre del bodhisattva Avalokiteśvara (in foto sotto), simbolo della compassione e dello spirito di fratellanza buddhista, nonchè uno dei sattva più amato e venerato.
Queste guide spirituali hanno, per 600 anni, governato religiosamente e politicamente il Tibet. Dopo all'invasione cinese del 1959 il XIV Dalai Lama fuggì in esilio in India, mentre molti dei prelati secondari (tra cui il Panchin Lama, vice del Dalai Lama) furono invece deportati nei Laojiao (campi di deportazione e lavoro forzato, che per la comunità internazionale non esistono). Da allora il Dalai Lama risiede a Dharamsala, sede del governo in esilio del Tibet. Innumerevoli monumenti sono stati rasi al suolo, manoscritti di migliaia di anni bruciati, e la religione Tantrayāna ostracizzata dalla maggioranza della popolazione Han, che ha di fatto colonizzato il Tibet, attuando una segregazione della popolazione tibetana, privata della religione e relegata ai lavori di minore importanza, spesso cacciati dalle zone di secolare residenza.


Rappresentato con quattro volti che guardano in ogni direzione e cento mani per aiutare chiunque.
Questa credenza è accompagnata dal culto dei bodhisattva: spiriti di defunti che avevano raggiunto l'illuminazione (divenendo arhat o Buddha), che invece di godere del Nirvana e della fine della sofferenza, scelgono di continuare a reincarnarsi e a soffrire al fine di poter aiutare altre anime a sfuggire al Saṃsāra. Nella foto vediamo una foto del Bodhisattva Avalokiteśvara, simbolo della compassione e dello spirito di fratellanza buddhista, nonchè uno dei sattva più amato e venerato, considerato quasi un Buddha (storicamente fu un monaco che per primo diffuse il buddhismo in Sri Lanka, l'isola a sud dell'India). Gli odierni Dalai Lama sono considerati la reincarnazione di questo Bodhisattva, rappresentato con cento mani volte ad aiutare i fedeli, e quattro volti rappresentanti il suo interesse per tutti gli strati della popolazione, ricchi e poveri.

Nessun commento:

Item Reviewed: Il Dalai Lama Rating: 5 Reviewed By: Ozy Mandias