STAY HIGH

Il Saṃsāra, ruota della vita.

La Ruota della Vita

Secondo il pensiero buddhista l'universo è suddiviso in due categorie: l'universo fisico, che viene considerato un contenitore, e gli "esseri", o "spiriti" (sattva), che vi risiedono. Queste anime sono tutte uguali, e si susseguono nel ciclo della vita (Saṃsāra), morendo e reincarnandosi quasi all'infinito, all'interno dela bhavacakra, la "ruota della vita" (che vedete nell'immagine), ovvero i vari regni delle forme di vita. Le fonti più antiche ne elencano sei: tre superiori, simili al paradiso cristiano, e tre inferiori, che più che all'inferno potremmo comparare al purgatorio, data la presenza costante della possibilità di riscatto tramite il comportamento positivo. 


La ragione per cui molti buddhisti sono vegetariani: i sattva sono tutti uguali. è come mangiare un proprio simile.


Il continuo ciclo dei sattva immortali nei sei regni si chiama SaṃsāraQuesto ciclo infinito è associato alla sofferenza e all'ignoranza a cui tutti gli esseri sono sottomessi, per uscire dal quale è necessaria l'osservanza dell'ottuplice sentiero



 Il karma ("azione"), accumulato rispettando l'ottuplice sentiero e compiendo azioni positive, funziona come ascensore, che trasporta i sattva da un regno all'altro: si procederà verso un regno superiore in caso di karma positivo, ovvero di una vita virtuosa e dedita ad aiutare gli altri, in un regno inferiore se ci si è abbandonati ai piaceri o se si sono compiute azioni violente o negative. Gli individui sono quindi i soli responsabili della propria sorte, e tramite il libero arbitrio sono liberi di scegliere una vita retta o malvagia.


Il nodo infinito, simbolo della ciclicità della vita.

Nessun commento:

Item Reviewed: Il Saṃsāra, ruota della vita. Rating: 5 Reviewed By: Ozy Mandias