STAY HIGH

Cheryl Shuman: È la regina della marijuana Made in USA

Bionda, sempre in abiti firmati al volante della sua Ferrari, Cheryl Shuman è la fondatrice dell’esclusivo Beverly Hills Cannabis Club di Los Angeles. È stato un tumore ad obbligarla a conoscere la cannabis per scopi terapeutici e, di lì a poco, a farsi paladina Oltreoceano della legalizzazione delle droghe leggere.

La storia della sua vita ha dell’incredibile. Nata in una fattoria dell’Ohio, abbandonata in tenera età dal padre e lasciata dal marito a soli 23 anni, decide di partire in cerca di fortuna. La trova a Los Angeles in un negozio di ottica frequentato dalle star del cinema con cui stringe durature amicizie. Quando tutto sembra andare per il meglio, arriva però la notizia della malattia. Ed è in quel periodo che, per lenire il dolore, Cheryl inizia a fumare erba.
Ma come spesso succede, non tutti i mali vengono per nuocere. E la scoperta della sostanza farà del bene prima alla sua salute, poi al suo portafoglio. Insieme alla figlia apre i battenti del circolo che diventerà un centro benessere a base di thc. Trasformando, come nel film L’erba di Grace, la cannabis in un business che genera profitti annuali da milioni di dollari. Perché si presta a mille usi e ha una coltivazione poco impegnativa.
Nasce così un’azienda agricola di 68 ettari di verde che rifornisce un club dove si può comprare di tutto, anche senza ricetta medica. Generi alimentari come biscotti, crackers, e poi frullati energizzanti a base di marjuana, come si suol dire, fresca di giornata. Ma anche bagnoschiuma, saponi e persino t-shirt. Se mischiata a cotone, seta, lana, la canapa rende i tessuti più elastici e resistenti.
Ed è nata anche la moda dei “pot party”. Al Beverly Hills club, una volta al mese si organizzano veri e propri cene dove i commensali assaggiano le novità e gli aromi disponibili in commercio. Inoltre, per cavalcare l’onda del successo, la Shuman adesso sta producendo una serie televisiva in collaborazione con una prestigiosa produzione proprio sul tema della droga leggera.
Conti con la legge? Nessuno. Recentemente alcuni Stati hanno depenalizzato l’uso della sostanza a fini medici, così come il suo possesso in piccole quantità e la possibilità di coltivarla se distribuita a pazienti muniti di ricetta medica. La California è stata la prima a ottenere la legalizzazione, nel 1996, ma solo per alleviare dolori legati a patologie croniche e neoplastiche. Una vera rivoluzione per quello che fino a pochi anni fa era considerato il Paese del proibizionismo.
Fonte: west-info.eu

Nessun commento:

Item Reviewed: Cheryl Shuman: È la regina della marijuana Made in USA Rating: 5 Reviewed By: Informazione in un click