STAY HIGH

3 frutti da fumare

Oltre che essere una buona variante alla solita canna, una divertente attività da fare a casa con amici, una possible alternativa in mancanza di cartine, fumare frutta è anche usato per il grande contributo che il frutto da al sapore della fumata. 

Vi elencherò di seguito i classici tre frutti che vengono fumati dai fattoni di tutto il mondo.

MELA 
Questo è il frutto più usato come pipa, non è tra i più belli ma è sicuramente tra i più veloci e facili da costruire.

Per costruire una pipa con una mela servono:
- Una mela, stando attenti a non usarne una troppo matura.
- Una penna o una matita (vi servirà per bucare la mela).
- Degli stuzzicadenti.


La prima cosa da fare è togliere il picciolo alla mela, una volta fatto si prende la penna/matita e si fanno due fori all'interno della mela. 
Il primo foro va fatto in cima, dove prima c'era il picciolo e deve arrivare circa a metà altezza della mela. Il secondo foro va fatto a lato della mela, dove la circonferenza del frutto è più ampia, cercando ovviamente di incontrare il foro fatto in precedenza.
Una volta finito otterremo una vera e propria pipa rudimentale, l'unica cosa che rimane da fare è controllare che non siano rimasti pezzi di mela che ostruiscono i buchi e nel caso rimuoverli. 

Finalmente possiamo fumare la nostra mela usando il foro superiore come braciere, stando attenti di aggiungere una piccola dose di tabacco sul fondo per evitare eventuali sprechi d'erba.

Ricordate che una volta fumata potete mangiarla!

Se si vuole evitare di aggiungere il tabacco o si ritiene il buco fatto troppo grande, si possono usare alcuni stuzzicadenti per costruire una vera e propria retina per bong.

BANANA
Un'altro buon frutto da fumare è la banana. Neanche questo tipo di pipa è troppo difficile da costruire ma il procedimento è sicuramente un po' più lungo che quello della mela. 

Per costruire una pipa con una banana servono:
- Una banana, stando attenti a non usarne una troppo matura.
- Una cannuccia (vi servirà per bucare la banana).
- Un coltello.


La prima cosa da fare è tagliare le due estremità della banana, stando attenti a non tagliare più di 3/4 cm. Con la cannuccia facciamo un foro che passi il più centrato possibile all'interno della polpa della banana e si fermi  4 cm circa prima di uscire dall'altra parte (volendo si può bucare completamente la banana per creare una frizione, da rilasciare a tratti durante la fumata in modo da aumentare la capacità del proprio tiro). Facciamo un'altro foro sul lato della banana che incontri la fine del foro precedentemente fatto, abbiamo così ottenuto il corpo della nostra pipa.
Per costruire la campana basterà prendere l'estremità finale della banana che abbiamo tagliato all'inizio, tenendo soltanto la buccia e scartando la polpa. Tagliamo l'estremità più piccola del pezzo finale di banana, così facendo otterremo un braciere che si potrà collegare al foro laterale fatto sulla banana. Se il foro è troppo piccolo per fare entrare il vostro braciere, allargatelo leggermente con un dito.

Una buona variante per la costruzione di questa pipa è la non rimozione dell'estremità della banana che si attacca alla pianta, questo diminuisce le possibilità di bucare l'altra estremità del foro principale. 

ANGURIA
L'anguria a differenza della banana e della mela può essere trasformata in un vero proprio bong, grazie alle sue grandi dimensioni. 
Il procedimento è sicuramente più laborioso degli altri due ma l'ottimo risultato finale vi ripagherà del lavoro fatto.

Per costruire un bong con un'anguria servono:
- Un'anguria
- Due carote
- Una penna o un cacciavite (vi servirà per bucare le carote)
- Un coltello
- Un cucchiaio
- Degli stuzzicadenti


Per prima cosa dovete tagliate la cima dell'anguria e togliere la polpa all'interno. Se si vuole si può lasciare all'interno il succo, in modo da rendere la fumata più fresca. 

Fate poi un foro a lato dell'anguria e sul "coperchio" dell'anguria, di misura uguale alla circonferenza delle carote. 
Tagliate le due carote alle estremità, prendete una penna/cacciavite e forate da un estremo all'altro le carote (potete tagliare la carota in base a quanto volete che sia lunga). Ora non vi resta che chiudere con il "coperchio" la vostra anguria e attaccare ai due fori i due pezzi di carota bucati; uno servirà per tirare, l'altro come braciere. Per evitare di sprecare dell'erba si possono anche in questo caso aggiungere degli stuzzicadenti alla carota/braciere. 

Seguendo questo schema si potranno poi creare vari tipi di bong all'anguria, sostituendo alle due carote altra frutta, cannucce, bong, campane ecc...


Nessun commento:

Item Reviewed: 3 frutti da fumare Rating: 5 Reviewed By: Emanuele Kcaj