STAY HIGH

Orrore a Odessa, neonazisti di Pravji Sektor bruciano vive 43 persone

Le bande neonaziste di Settore destro assaltano e danno fuoco alla sede del sindacato occupata da giorni da separatisti russofoni. C'è chi è morto bruciato, chi si è lanciato nel vuoto, i morti per ora risultano essere 43.





di Franco Fracassi (Popoff Globalist)

L'orrore va di scena a Odessa. I neonazisti del Settore destro hanno preso d'assalto la sede dei sindacati, occupata da giorni dai separatisti russofoni. L'hanno presa d'assalto con spranghe, molotov, coltelli e pistole. Protetti dalla polizia. Pochi minuti ed è scoppiato l'inferno. Almeno dieci persone sono morte sotto i proiettili, le coltellate e le sprangate degli assalitori. Altre, la maggior parte, sono arse vivi, in un rogo che si è sviluppato in tutto l'edificio, oppure si sono lanciate nel vuoto. Un'ecatombe. Quarantatré morti. Centosettantaquattro i feriti, di cui tanti gravissimi. Ma è solo un bilancio provvisorio.


    Uno dei sopravvissuti all'incendio viene tratto in salvo dai pompieri.


Ma è accaduto qualcosa di ancor più raccapricciante. Le bande di fascisti sono entrati nell'edificio subito dopo la fine dell'incendio per scovare chi potesse essere sopravvissuto. Chi è stato individuato, nonché ferito, è stato picchiato a morte. La polizia sempre a guardare, fuori dal palazzo, impedendo l'arrivo in soccorso degli assaliti di miliziani russofoni. «L'abbiamo fatto per impedire uno scontro di maggiori proporzioni», si è difesa la polizia. Permettendo, però, una strage.

Secondo la Prefettura di Odessa, tra gli assalitori, oltre alle squadracce di Settore destro, gli ultrà della squadra di calcio locale.

Mentre il massacro andava in onda in tv su Twitter si susseguivano i messaggi dei cosiddetti attivisti di Maidan che incitavano al pogrom. «Alcuni scarafaggi stanno finalmente venendo arrostiti a Odessa». «I topi di Mosca stanno finalmente avendo la lezione che si meritano: bruciare nella loro tana», in riferimento alla sede sindacale.


sabato 3 maggio 2014 11:27





Andrea Red


Fonti: Popoff Globalist

http://popoff.globalist.it/Detail_News_Display?ID=102696&typeb=0&Orrore-a-Odessa-Nazi-bruciano-vive-43-persone
















Nessun commento:

Item Reviewed: Orrore a Odessa, neonazisti di Pravji Sektor bruciano vive 43 persone Rating: 5 Reviewed By: Andrea Red