STAY HIGH

Usa, l'ideatore delle torture Cia: "Non sono un mostro"

Parla con il Guardian lo psicologo, James Mitchell, sotto accusa in un rapporto del Congresso




Roma, 18 apr. (TMNews) - James Mitchell, lo psicologo dell'aviazione Usa che ha messo a punto il programma di torture della Cia oggi sotto accusa al Congresso, respinge il ritratto di mostro e, in un'intervista al britannico Guardian, afferma: "Sono solo la persona a cui è stato chiesto di fare qualcosa per il proprio paese da gente ai più alti livelli di governo e io ho fatto il meglio che ho potuto".


Nel rapporto redatto dal Commissione intelligence del Senato Usa si afferma che le tecniche di interrogatorio messe a punto da Mitchell, tra cui waterboarding (finto annegamento) e privazione del sonno anche per giorni, erano molto più brutali di quanto emerso finora e non avrebbero ottenuto informazioni utili. Ma Mitchell, che avrebbe personalmente usato il waterboarding con il presunto ideatore dell'attentato dell'11 settembre, Khalid Sheikh Mohammed, sostiene invece che i successi del programma sarebbero stati ignorati e che oggi è facile ignorare il contesto in cui venne messo a punto il programma.

Sim




Andrea Red


Fonti:





Nessun commento:

Item Reviewed: Usa, l'ideatore delle torture Cia: "Non sono un mostro" Rating: 5 Reviewed By: Andrea Red