STAY HIGH

Perchè la Marijuana dovrebbe essere legale ovunque

Un sondaggio pubblicato martedì negli U.S.A., rivela che per la prima volta nella storia, gli americani sono più a favore della legalizzazione della marijuana che alla sua criminalizzazione. Il 2013 è stato un anno decisamente positivo per la legalizzazione della marijuana, in Colorado e Washington entrambe le leggi per la depenalizzazione della Marijuana sono passate. Ora, il 58 per cento degli americani è favorevole e consente alla pianta di essere legale. 

Con la maggioranza degli americani d'accordo  la marijuana dovrebbe essere legalizzata, abbiamo raccolto otto ragioni per cui coloro che sono ancora sul recinto circa la pianta naturale dovrebbe forse riconsiderare i loro sentimenti.


E' ora di legalizzare!


Nessuno è mai morto per overdose da Marijuana.


Si potrebbe pensare che avere una grande quantità di THC nel vostro organismo possa uccidere, ma vi sbagliate. Da quando la marijuana è stato scoperta dall'umanità, non un unica morte per overdose è stata registrata. Invece, nel 2010, 27.329 persone sono morte per overdose da farmaci da prescrizione, 25.692 per cause alcool-correlate.

Circa il 40% della popolazione americana ha ammesso di usare Marijuana


La maggior parte dei sondaggi riguardanti gli americani e il loro utilizzo di Marijuana, rivelano che almeno il 40% di loro ha provato la Marijuana almeno una volta. Questo viene confrontato con il 16% di americani che hanno provato la cocaina, che è, ovviamente, una percentuale significativamente inferiore. La marijuana sta diventando sempre più onnipresente, ogni anno, pur essendo meno coinvolgente del caffè. C'è una ragione per la quale la gente si sente più sicura nel provare la Marijuana, che ci porta al prossimo punto.

La Marijuana è molto più sicura delle droghe già legali

Immagine = The Lancet via WikiCommons

Se state completamente bene con alcool e sigarette, non dovrebbe esserci alcun motivo per cui non dovreste accettare la Marijuana. Come si può vedere da uno studio del 2010 pubblicato su Lancet e riportato sul dall'Economist, un team di esperti di sostanze stupefacenti nel Regno Unito ha valutato i danni combinati per gli altri e per l'utente di marijuana come meno dannosi di quelli derivanti dall'uso anche non assiduo di alcool o tabacco. La stima negativa degli utilizzatori di Marijuana rispetto a quella di alcool e sigarette, fa apparire la Marijuana come peggiore rispetto a queste, ma non considera il fatto che la Marijuana è illegale e che solo chi, quindi, vuole volontariamente infrangere la legge la proverebbe, escludendo di fatto persone "per bene" che ne farebbero uso ma solo in caso fosse legale. Questo ha fatto si che si creasse una sorta di barriera. Questi sono i preconcetti che ci siamo portati dietro. Un mondo dove invece di bere birra a buon mercato, uno speranzoso candidato politico può rotolare una canna per apparire "la scelta del popolo" senza essere preso per pazzo. Questo scenario, anzi, sarebbe la  scelta più sana.

La Marijuana ha un veramente basso rischio di abuso.


Contrariamente alla credenza popolare, la marijuana non è così avvincente come si potrebbe pensare. Il Dr. Sanjay Gupta, della CNN Chief Medical Correspondent, ha recentemente scritto nel suo saggio "Perché ho ​​cambiato idea sull' erba", che siamo stati "sistematicamente ingannati" dalla marijuana. Egli riferisce che la marijuana porta alla dipendenza in circa il 9-10 per cento degli utenti adulti. La cocaina aggancia circa il 20 per cento dei suoi utenti, e l'eroina ottiene il 25 per cento dei suoi utenti tossicodipendenti. L'indiziato è il tabacco, che vede il 30 per cento dei suoi utenti diventare dipendenti.

La cannabis può essere un aiuto per un sonno sicuro e utile.


In un blog su SFGate, lo sceneggiatore David Downs prova i migliori ceppi di marijuana per aiutare l'insonnia. Downs, in una citazione del ricercatore I Feinberg, da "Clinical Pharmacology Therapy" nel 1976, che dice: "L'effetto sul sonno della somministrazione di THC, è molto simile a quello indotto dal litio." Inoltre, il National Cancer Institute ha annunciato in uno studio che i pazienti che hanno ingerito un estratto di pianta di cannabis, provano un sono più riposante.

La marijuana è usata per alleviare un sacco di disturbi medici.


La Marijuana medica è importante per un sacco di gente. Secondo un articolo di Discovery Health, la marijuana è stata estremamente efficace per alleviare la nausea, che è una notizia estremamente buona per i malati di cancro che soffrono di nausea come effetto collaterale della chemioterapia. Il farmaco aiuta anche le persone che hanno perdita di appetito a causa di malattie come l'HIV / AIDS. Inoltre, aiuta a rilassare la tensione muscolare, spasmi e dolore cronico.

Molte persone di grande successo fumano marijuana.


Maya Angelou, Martha Stewart, Morgan Freeman, Ted Turner, Michael Bloomberg, e anche Rush Limbaugh sono tutte persone che consumano regolarmente Marijuana. Stewart, che ha 72 anni, ha rilasciato un'intervista con Bravo Andy Cohen durante l'estate del 2013, dove ha parlato di "articolazioni sciatte" e disse: "Certo che lo so come rollare una canna." E questo non è solo un argomento di come i "ragazzi cool" sanno farlo e come si dovrebbe fare. Ci sono uomini d'affari, come Richard Branson, che non avrebbero potuto compiere quanto hanno fatto se fossero stati debilitati da un farmaco killer. Certo, c'è una differenza tra l'uso di marijuana di un "fattone" e Oprah Winfrey, ma non dobbiamo continuare a punire gli utenti moderati.

Non è una droga di passaggio.


Uno degli argomenti più grandi e diffusi dai detrattori di marijuana è che fumare marijuana porterà ad usare altre droghe. Come sottolinea lo Scientific American, gli studi che mostrano che le persone usano la marijuana prima di cercare altre droghe, lo fanno per correlazione e non la causalità. La Marijuana è, anzi, una cura efficace per uscire dalla dipendenza di droghe pesanti come eroinca e cocaina. In cima a tutto questo, come già detto, quasi la metà del paese ha già provato la marijuana, che è più di quanti americani sanno chi sia Jennifer Lawrence e molto molto di più della la percentuale di americani mancini.

In conclusione,
la legalizzazione, sarebbe un'ottima cosa..


Nessun commento:

Item Reviewed: Perchè la Marijuana dovrebbe essere legale ovunque Rating: 5 Reviewed By: Alessio Fedrizzi