STAY HIGH

Graffiti, distinzione tra arte e vandalismo.










I graffiti non si fanno sulle case della gente che si spacca il culo per pagare il mutuo, quelli che scrivono o taggano sulle case della gente sono solo coglioni. 


I graffiti si fanno sui grigi muri del comune e dello stato, sulle caserme, sulle carceri, in luoghi dove ogni writer dimostra il suo disgusto verso una società regressa e morta!
Questa è un'arte, dentro una bomboletta spesso si racchiude amore, odio, ribellione, la condanna a un sistema marcio scritta su un muro grigio e screpolato che mi accompagna lungo la strada.Non parlo di scritte demenziali della serie:
"Tv1kdbxs" "Ti amo principessa" fatte a bomboletta su un muretto,
Si tratta di di panorami su muri, fatti di colori sudore e tanta passione.
E' una forma di espressione che non nuoce a nessuno, anzi stimola la fantasia e rallegra dal grigiore di Babilonia.







Nessun commento:

Item Reviewed: Graffiti, distinzione tra arte e vandalismo. Rating: 5 Reviewed By: Paco D. Hefu