STAY HIGH

Gesù era un fattone?


Riaprendo la discussione nella comunità cristiana Statunitense sull'utilizzo legale della marijuana, il reverendo Pat Robinson, come aveva già spiegato a marzo sul N.Y.Times.

Vorrebbe liberalizzarla basandosi su una ricerca di uno studioso Chris Bennett dove spiega, con tanto di riscontri storici, che era prassi comune farsi di cannabis tra i giudei, e l’olio di cannabis era usato quotidianamente da Gesù e suoi discepoli, e anche durante le cerimonie usavano estratto di cannabis mischiata con l’incenso, praticamente tutto il locale diventava una maxi canna.

Uno potrebbe anche pensare che da parte di uno studioso un’affermazione simile è un pochino azzardata e blasfema se non fosse che rincara la dose in quanto secondo lui anche i miracoli di Gesù sono dovuti alle proprietà terapeutiche della marijuana, le guarigioni di miracoloso non avevano niente e avvenivano in quanto spalmava il malato con olio di cannabis che veniva assorbito in grande quantità dalla pelle.

Anche secondo un professore di mitologia classica della Boston University Carl Ruck questa ipotesi è del tutto verosimile ribadendo l’uso della cannabis tra i giudei.

L’articolo chiude con una ciliegia sulla torta di Chris Bennett che ci fa riflette e che ci toglierà il sonno per tutta la settimana:

“Se la cannabis è uno degli ingredienti principali di questi oli, la ricezione di questo olio è ciò che ha reso Gesù il Cristo, e i cristiani suoi seguaci, e oggi perseguitare coloro che fanno uso di cannabis potrebbe essere considerato anticristiano”.

Nessun commento:

Item Reviewed: Gesù era un fattone? Rating: 5 Reviewed By: Cosmin OneTwo